about the windy corner

A mio padre è sempre piaciuto infilare nei discorsi, e nelle numerose lettere che in seguito mi ha scritto, proverbi, frasi fatte o detti popolari, per rafforzare il concetto che stava esprimendo. Quando io e i miei fratelli eravamo piccoli, e lo facevamo arrabbiare, ci avvertiva: “sei sulla rampa di lancio”. L’espressione, che alla fine trovavamo anche ridicola, è stata sostituita nel tempo con quest’altra, molto più nota: “chi semina vento raccoglie tempesta”.
Con il che voleva dire che se uno di noi lo provocava, lui avrebbe risposto con una provocazione assai maggiore.

  ***********

However. For the fourth time Windy Corner lay poised below him – now as a beacon in the roaring tides of darkness.
E tuttavia. Per la quarta volta Windy Corner era lì, sospesa sotto di lui, simile a un faro tra le onde fragorose dell’oscurità.

But once iwindyn the open air, she paused. Some emotion – pity, terror, love, but the emotion was strong – seized her, and she was aware of autumn. Summer was ending, and the evening brought her odours of decay, the more pathetic because they were reminiscent of spring. That something or other mattered intellectually? A leaf violently agitated, danced past her, while other leaves lay motionless. That the earth was hastening to re-enter darkness, and the shadows of those trees to creep over Windy Corner?
Ma quando fu all’aperto Lucy si fermò. Un sentimento si impadronì di lei – compassione, terrore, amore, un’emozione comunque violenta – e si rese conto dell’autunno. L’estate era alla fine, e l’aria della sera recava con sé un odore di decomposizione, ancora più patetico perché ricordava la primavera. Che qualcosa davvero contasse, intellettualmente? Una foglia turbinò con violenza, le danzò davanti, mentre le altre restarono immobili. Che la terra si stesse affrettando a rientrare nell’oscurità, e le ombre di quegli alberi a strisciare sopra Windy Corner?

[da E. M. Forster, A Room with a View, la traduzione è mia]

 ***********

thewindycorner è il blog di anna lovisolo
scrivimi: ann.lovisolo[@]gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*